Sure Bet PDF Stampa E-mail

 

Letteralmente "scommessa sicura", una sure bet è una scommessa sportiva nella quale si ha una vincita matematica, indipendentemente da quale sia il risultato dell'evento sportivo, scommettendo contemporaneamente su tutti i possibili esiti di un incontro.

 

Questo è possibile quando vi è una grande differenza nelle quote che i vari bookmakers assegnano agli stessi eventi. Soprattutto nelle partite molto equilibrate può accadere che due bookmakers diversi giudichino come favorito due giocatori/squadre diverse.

 

Una sure bet si verifica quando la seguente condizione è soddisfatta:

 

1/quota 1 + 1/quota 2 + ...+ 1/quota n < 1

 

Una sure bet è un occasione che uno scommettitore esperto deve cogliere al volo e che non può lasciarsi sfuggire. Tuttavia possono sorgere alcune complicazioni che rischiano di compromettere l'esito positivo, in termini di bilancio, di una sure bet. Innanzitutto occorre una discreta disponibilità di denaro liquido su più conti scommesse. Il margine di una sure bet solitamente è basso, affinché il guadagno sia sostanzioso occorre moltiplicare il margine matematico per una somma considerevole. Occorre quindi informarsi sugli importi massimi che si possono puntare su un bookmaker. È poi fondamentale conoscere quali commissioni applicano i bookmakers sui prelievi dai conti scommesse, per evitare che questi costi riducano troppo il guadagno di una sure bet.

Tuttavia il rischio maggiore è un altro. Una sure bet, infatti, si compone sempre di almeno 2 scommesse sportive (ad esempio scommettendo su under/over o su qualsiasi incontro dove non è possibile il pareggio). Può accadere che le quote si modifichino tra la prima e la seconda scommessa effettuata, cioè prima della copertura matematica della sure bet. Il rischio ovviamente aumenta nelle sure bets composte da 3 scommesse sportive (1X2). I bookmakers, infatti, tendono a riequilibrare le quote molto rapidamente. Una sure bet è sempre disponibile per un breve lasso di tempo.
Infine occorre sempre conoscere i regolamenti dei bookmakers sui quali si scommette, perché potrebbero comportarsi diversamente in alcune situazioni particolari. Ad esempio in caso di ritiro per infortunio di un tennista, alcuni rimborsano la giocata, altri danno la sconfitta al ritirato. Questi casi limite possono vanificare del tutto il margine matematico calcolato precedentemente e causare danni economici notevoli agli scommettitori.



Ti piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.
 

Condividi